giovedì 17 marzo 2011



Ahimè in ritardo, porgo un immenso augurio all'Italia per i suoi 150 anni esaltando 2 dei suoi migliori frutti, amati e stimati in tutto il mondo: La pasta al pomodoro e la pizza margherita.

Ci hanno provato in tutti i modi a screditarle: Troppe calorie, troppi carboidrati, troppi zuccheri, rischio diabete e bla bla bla. Non è vero niente. Questi due piatti raggiungono la "perfezione" culinaria: Innanzitutto sono buonissimi, ma soprattutto ci fanno bene, tanto di essere i pilastri della nostra alimentazione, giudicata patrimonio culturale immateriale dell'umanità dall'unesco.

Cominciamo col parlare della pasta:



Quest'alimento a base di semola o farina, sembra essere nato intorno al 1300, ma già nell'età neolitica (circa 8000 a.C.)  quando l'uomo cominciò la coltivazione dei cereali, si mangiava già qualcosa di molto simile alla pasta.




Il suo nome viene dal termine păsta(m), dal greco πάστα con significato di 'farina con salsa' che deriva dal verbo pássein cioè 'impastare'

Dal punto di vista nutrizionale viene considerta "la regina dei carboidrati complessi" ma c'è molto di più:













































































































Caloriekcal371
Caloriekj1553
Calorie in Pasta di semola
Grassig1.51
Carboidratig74.67
Proteineg13.04
Fibreg3.2
Zuccherig2.67
Acquag9.9
Amidog62.45
Cenerig0.88
Minerali
Calciomg21
Sodiomg6
Fosforomg189
Potassiomg223
Ferromg1.3
Magnesiomg53
Zincomg1.41
Ramemg0.289
Manganesemg0.917
Seleniomcg63.2

Ho tralasciato i grassi e le proteine che sono contenuti in misura minima (ad eccezione dell'acido glutammico, ovviamente)

Come carboidrato, la pasta ha la straordinaria capacità di rilasciare gli zuccheri in modo controllato nel sangue, impedendo veloci sbalzi di glicemia e garantendo un potente e duraturo senso di sazietà. Questo grazie all'intricata trama glutinica che tiene bel compatti gli amidi della pasta e meno accessibili agli enzimi digestivi. Non fraintendetemi, la pasta è un'alimento digeribilissimo..dico solo che per "smontare" gli zuccheri in essa contenuta e metterli in circolo, ci vuole un po' più tempo. E questo è decisamente un fatto positivo.

Le paste non sono tutte uguali! Controllate l'acqua di cottura: Se è un pastone denso e colloso state usando una pasta di cattiva qualità e questo si rifletterà sia nel gusto che nene sue proprietà nutritive. La pasta ideale rimane compatta, tiene bene la cottura e rilascia nell'acqua di cottura poco amido.

E miraccomando! Cottura al dente se volete godere appieno di tutte le sue meravigliose proprietà!

Ma torniamo ai suoi valori nutrizionali: Abbiamo anche tanto fosforo, potassio e selenio, minerali fondamentali per la nostra salute. Concentriamoci sul selenio: Questo minerale, oltre a proteggere le nostre cellule dai radicali liberi, (quindi rallentando l'invecchiamento) contribuisce ad aumentare le difese immunitarie, aumentando la produzione di anticorpi

Ha anche proprietà antitumorali: In alcuni casi la somministrazione di selenio alla dose di 200 meg al giorno per 5 anni ha ridotto l'insorgenza di tumori del 65%

E che dire del pomodoro, a cui spesso viene associata?  E' una bomba di vitamine, ma vorrei sottolineare l'importanza di uno dei pigmenti in esso contenuti, il licopene: Esso possiede una marcata azione antiossidante e da studi recenti si è scoperto che è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali. Secondo una studio americano consumare regolamente pomodori diminuirebbe drasticamente il rischio di cancro alle ovaie per la donna e alla prostata per l'uomo. Ha inoltre un'importante azione protettiva per la pelle.

Se poi aggiungiamo un filo d'olio extravergine d'oliva, fonte di acidi grassi essenziali e una spolverata di parmigiano reggiano, ricco in calcio e proteine, il quadro è completo. In un unico piatto abbiamo praticamente tutti gli elementi necessari per un pasto estremamente nutriente ma leggero.

E che dire della pizza?



[caption id="attachment_83" align="alignleft" width="225" caption="Ahhh!!! La pizza di "Rossopomodoro" che bontà!!"][/caption]

Ormai ne esistono talmente tante varianti che scegliere la semplice "margherita" è un peccato, ma si rivela necessario qualora si stia conducendo una dieta ipocalorica. La pizza in sè, tra base e condimento (pomodoro, mozzarella, olio) è più che sufficiente per soddisfare il fabbisogno calorico di un pasto. Se siete a dieta e la margherita vi mette un po' di tristezza, sciegliete la variante con le verdure grigliate..e miraccomando! Mozzarella normale, niente bufala! :D

Oppure, sempre se siete a dieta, potete godervi la pizza che più vi piace durante il giorno "libero"della vostra dieta. Perchè le cose buone si sa, bisogna godersele!

Dal punto di vista nutrizionale ha molte caratteristiche in comune con la pasta



























GrammiCalorieGrassiCarboidratiProteineFibreAcqua
2005421210612078

Distribuzione calorie Pizza pomodoro e mozzarella

Altri valori nutrizionali di: Pizza pomodoro e mozzarella










































































Minerali
Calcio186mg
Sodio34mg
Ferro3mg
Magnesio82mg
Fosforo111mg
Potassio950mg
Manganesemg
Seleniomcg


Purtroppo questa è stata la tabella migliore che sono riuscita a trovare, non è molto dettagliata nè precisa.


A differenza della pasta, alla base delle pizza c'è la farina di grano tenero, i cui amidi sono racchiusi in una trama meno compatta che fa sì che la pizza abbia un indice glicemico leggermente più alto, ovvero gli zucceri vengono rilasciati nel sangue un po' più velocemente.

A parte ciò ritroviamo ancora le meravigliose proprietà del pomodoro, dell'olio di oliva e in questo caso della mozzarella. C'è da sottolineare che la mozzarella contenuta nella pizza ha un tenore leggermente inferiore di grassi rispetto a quella da tavola (15-20% contro il 20-25%).

Ciò non vale per la bufola ovviamente, che ha sempre un contenuto di calorie maggiore: 288 contro le 248 della mozzarella normale e ha un contenuto doppio di grassi: 24 g contro i 12 g della mozzarella normale.

Insomma per concludere. GRAZIE ITALIA PER QUESTI 2 MERAVIGLIOSI ALIMENTI, piccolissima parte del tuo immenso patrimonio gastronomico...E ancora auguri!

Stay beautyhealthful!

kudelka

2 commenti:

  1. Ciao!innanzi tutto complimentissimi per il blog!è davvero bello e interessante!ottima idea! :) avrei una richiesta da farti: potresti postare un allenamento "tipo" per chi, come me, è agli inizi?? non mi alleno da molto ma mi hai proprio fatto venir voglia di ricominciare! bacioni! :)

    RispondiElimina
  2. beautyhealthful18 marzo 2011 06:09

    Molte grazie! Sto per fare un video su youtube per parlare di allenamento per chi deve cominciare e per chi ha bisogno di stimoli. Pubblicherò sicuramente anche qui il video! baci!

    RispondiElimina